Catedrale Santa Maria Assunta di Bastia

À prupositu di Wikipedia
Jump to navigation Jump to search

A catedrale Santa Maria Assunta hè una catedrale cattolica rumana situata in Bastia in u dipartimentu di a Corsica Suprana. Era u sediu di a diocesi di Mariana trà u 1570 è u 1802, data di a so suppressione è di u so attaccamentu à a diocesi d'Aiacciu .

Orìgine[mudificà | edità a fonte]

À l'epica ghjenuvese, a cità di Bastia hè spartuta in duie parochje : a cità alta, Terra Nova, dipende di a chjesa di Santa Maria. A cità bassa, Terra Vechja, dipenda di a chjesa di San Ghjuvanni[1].

In u 1570, u sediu di u viscuvatu di Mariana hè trasferitu in Bastia. A nova catedrale hè custruita nantu à u situ d'una vechja chjesa chì hè stata lampata, chjamata Santa Maria della Consolazione. S'appughjava nant'à un scogliu. Hè per quessa chì Bastiacci a chjamavanu dinù Santa Maria l'Arrembata.

A custruzzione principia in u 1604 è dura quindeci anni.

Architettura[mudificà | edità a fonte]

L'edifiziu attuale hè custruitu à u principiu di u XVIIu seculu (trà u 1604 è u 1625). A catedrale hè longa di 44 metri è 70, larga di 23 metri è 35, hè alta 17 metri è 10, misurati à l’indrentu. E trè nave di a chjesa sò decurate d’oru è di màrmeru in stile baroccu. A facciata occidentale fatta versu u 1660-1670, presenta un decoru baroccu ghjenuvese. Ci sò dui livelli cun trè fruntoni. U campanile quadratu custruitu da u latu sudu di l' asside, hè statu compiu in u 1620.

A facciata, cumpletamente rifatta à u XIXu seculu, hè in un stile neoclassicu.

A facciata principale di a cattedrale

A catedrale hè iscritta in u 1929 cum'è munumentu storicu è classata in u 2000 .

A ricca decurazione barocca di a cattedrale di Santa Maria

Decurazione interiore[mudificà | edità a fonte]

Si pò vede una statua di a Vergine chì pesa 200 chilò. Hè l'opera di un uttinariu sienese, Gaetano Macchi, chì l'ha fatta à u XIXu seculu grazie à i doni di Bastiacci.

L'òrgani di u XIXu seculu sò l'opera di i fratelli Serassi di Bergamu.

Trà i tante pitture, si pò ammintà una Assunzione di a Madonna di Leonoro d'Aquila di u 1512.

L'Assunzione di aMadonna, di Leonoro dell'Aquila (XVIe seculu)

Note è riferenze[mudificà | edità a fonte]

Ligami esterni[mudificà | edità a fonte]

http://www.bastia.corsica/fr/batiments/oratoire-de-la-confrerie-de-sainte-croix-596.html

Da vede dinù[mudificà | edità a fonte]

  1. Fernande Maestracci è Michel-Edouard Nigaglioni, Oratoire Sainte-Croix, Ville de Bastia, Direction du patrimoine, 2002, 68 p. (ISBN 2-9514356-1-4)

</noinclude>