Vai al contenuto

14 di settembre

À prupositu di Wikipedia
Settembre
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30

U 14 di settembre hè u 257esimu ghjornu (u 258esimu ghjornu s'è l'annata hè bisesta) di u calendariu gregorianu.

Evenimenti[mudificà | edità a fonte]

Nascite[mudificà | edità a fonte]

Morte[mudificà | edità a fonte]

Celebrazione[mudificà | edità a fonte]

Feste[mudificà | edità a fonte]

I Santi[mudificà | edità a fonte]

Esaltazione di a Santa Croce (o, cum'elli dicenu oghje: a Croce gluriosa).

Esaltà, vole dì: mette in altu, glurificà. Secondu u Vangellu di San Ghjuvanni, Ghjesù disse: "Quand'è vo averete innalzatu u Figliolu di l'Omu, allora saperete quale sò". E' po: "Cum'è Mosè alzò u serpu in u desertu, cunvene chì u Figliolu di l'Omu sia innalzatu". E' dinù: "Eiu, quandu seraghju alzatu sopra à a terra, tireraghju à mè tutti l'omi".

Secondu certi, l'esaltazione di a Santa Croce data da u seculu settimu. Ramenta a vittoria di l'imperatore bizantinu Eracliu nantu à u rè di Persia, Cosrou Secondu. In l'annu 629, i Cristiani riturnonu in Ghjerusalemme purtendu a vera Croce di Cristu, chì Cosrou a si avia pigliata.

D'altri dicenu chì l'esaltazione di a Santa Croce usava nanzu, à l'epica di Custantinu, dunque in principiu di u seculu quartu.

In quasi tutte e chjese di Corsica, ci hè un crucifissu sopra à l'altare maggiore. Una prighera racolta da prete Casta in Azilonu dice:

Entru in chjesa è vò à Cristu ch sù la croce si ne stà. Malgradu u mo peccatu eiu vogliu adurà Cristu in celu Papa in terra. Eiu mi calgu è basgiu a terra. Santa Croce gluriosa Duve Cristu fù inchjudatu è di morte fù penosu è per noi scumintatu. Una vita virtuosa ci difendi di u peccatu vita eterna è gluriosa facci alegru è cunsulatu.

Una altra prighera dice:

Quandu a Croce s'alzò tuttu u mondu si alluminò.

Nanzu, in Corsica, ci era, da più à menu, 200 cunfraterne. 125 o più eranu dedicate à a Santa Croce.

Paesi è cità: Nuvella.[1]

In Corsica[mudificà | edità a fonte]

Ligami[mudificà | edità a fonte]


I mesi di l'annu
Ghjennaghju - Ferraghju - Marzu - Aprile - Maghju - Ghjugnu - Lugliu - Aostu - Settembre - Uttobre - Nuvembre - Dicembre