Pasquale Paoli

À prupositu di Wikipedia
Andà à: Navigazione, Ricerca
Ritrattu di Pasquale Paoli, in u libru di Edward Joy Morris

A ghjuventù[mudificà | edità a fonte]

Pasquale Paoli (o Pasquali Paoli) hè natu u 6 aprile di u 1725 in Merusaglia. Era u figliolu di Ghjacintu Paoli. Pasquale cunnosce u so primu esiliu à 15 anni in Napoli per via di a disfatta di u so babbu contru à i Ghjenuvesi. Fece alti studii in Napoli : storia antica. Parla u corsu (a so lingua materna), u latinu, u talianu, l'inglese è u francese. Entre in l'armata per amparà un mistieru militare. Ma volta in u 1755, dopu l'assassiniu da i ghjenuvesi di Ghjuvan Petru Gaffori, capu generale di a nazione corsa, chjamatu da u so fratellu Clemente Paoli per esse elettu novu Capu Generale di a Nazione u 13 di lugliu 1755 in a Cunsulta di Sant'Antone di Casabianca.

U Generale di a Nazione[mudificà | edità a fonte]

Pasquale Paoli hà fattu di a Corsica una nazione mudella, bella demucraziata incù a so custituzione propria. Issa custituzione guvernerà a Corsica durante 14 anni :

- Paoli mette fora di e cità di San Fiurenzu, Calvi è Aiacciu i ghjenuvesi in u 1756. Quelli si ne vanu in Bunifaziu. - U capu generale cumanda tutta l'armata è ripresenta a Nazione davanti à e nazione straniere. - Crea un tribunale contru à e vindette - U populu eleghje i delegati di e pieve (1 per 1000 abitanti) per riprisentà lu ind'una "cunsulta" chì si riunisce 1 o 2 volti l'annu. Quella cunsulta vota i leghji, fissa l'impositu, numineghja i funziunarii - A consulta eleghje u "cunsigliu di statu" chì sò magistrati di più di 35 anni, unu per pruvincia. Ssu cunsigliu hè scumpartutu in trè camere : ghjustizia, finanze, guerra. - In ogni pieve ci sò un cumissariu numinatu da u capu generale, un pudestà,un capitanu d'armi è i delegati di pieve. - Paoli incuragisce vigna è arburi, introduce a cultura di u pomu. Incuragisce dinù a produzzione di e minere di piombu, ramu, farru è fabriche d'arme è d'arnesi. - Crea a cità di l'Isula Rossa - crea a marina di guerra è e milize paisane per a difesa naziunale. - dà a muneta à i corsi : una zecca marcata di a testa di u Moru. - crea u serviziu d'educazione naziunale, una scola in ogni capilocu, è l'università in Corti u 3 di ghjennaghju 1765. - crea una stamperia naziunale incù u ghjurnale di l'isula.

U bustu di Pasquale Paoli in l'Isula Rossa

I ghjenuvesi chì s'aspettanu à esse pocu à pocu lampati fora di Corsica vendenu in sicretu l'isula à a Francia. U 25 di maghju 1768 in Corti, u capu generale è i diputati di a Cunsulta dichjaranu a nazione corsa in guerra contra à a Francia. D'ogni paese di tutta l'isula i patriotti armati correnu per a difesa di a so terra. Ma contru à una armata francesa numerosa è putente l'armata corsa hè disfatta u 9 maghju 1769 in Ponte Novu. U capu naziunale s'imbarca per Livornu è dopu per Londra, induve starà in esiliu per 20 anni.

Ultimi anni[mudificà | edità a fonte]

Dopu a rivoluzione francesa in 1790 Pasquale Paoli rientra in Parigi incù l'accunsentu di l'assemblea Custituante, è volta in Corsica, elettu Direttore di Corsica. Ma dopu a morte di u rè di Francia in 1793 Pasquale Paoli ùn approva micca l'eccessi di a Rivuluzione francese è u regimu di u Terrore. U 2 aprile 1793 a Cunvenzione, accusendu Paoli d'agisce contra a rivuluzione, li caccia u cummandu di l'isula è dichjara ch'ellu fussi arrestatu. Paoli ricusa l'ordine. In a cunsulta in Corti u 26 di maghju 1793, i diputati pruclamanu Pasquale Paoli "Babbu di a Patria". A rivolta diventa generale in l'isula. Un omu sustene i francesi contra Pasquale Paoli : si chjama Napulione Buonaparte. A Francia dichjara Paoli tradittore di a patria. U 15 di ghjugnu 1794 a Corsica si stacca da a Francia è offre a suvranità di a Corsica à Ghjorghju III, u rè d'Inguilterra. Ma u populu ùn hè micca d'accordu ancu l'azzione di u guvernu britannicu. Pasquale Paoli, per evità una guerra civile in Corsica hè custrettu in 1795 à imbarcà si per Londra, suvitatu da l'inglesi u 14 d'uttobre 1796. Tandu l'armata francese rioccupa l'isula senza resistenza. A Corsica diventa un dipartimentu francese. Scuraghjitu, Pasquale Paoli si ne stà in Londra, induve more novi anni più tardi.

Pasquale Paoli, Corsica e l'Italia[mudificà | edità a fonte]

Simu italiani per nascita e sentimenti, ma prima di tutto ci sentiamo italiani per lingua, costumi e tradizioni... E l'italiani tutti sò fratelli e solidali davant'a Storia e davant'a Dio... Cume Còrsi 'un vulemu esse nè servi nè "ribelli" e cume italiani avemu i dirittu di trattà d'uguale a uguale cun l'altri italiani... O 'un saremu nulla... O vinceremu cun l'onure o succumberemu l'armi in manu... A nostra guerra di liberazione è santa e ghiusta, cume santu e ghiustu è u nome di Dio, e qui, in li nostri monti, spunterà per l'Italia u sole di a libertà. (Pasquale Paoli dopu esse arrivatu in Napoli in lu 1750)

Galleria d'imagini[mudificà | edità a fonte]

Referenze[mudificà | edità a fonte]

Ligami[mudificà | edità a fonte]

Da vede dinù[mudificà | edità a fonte]


E persunalità storiche di Corsica

Ghjacumu Petru Abbatucci - Bartulumeu Arena - Ghjiseppu Maria Buonaparte - Lucianu Buonaparte - Napulione Buonaparte - Circinellu - Ugo Colonna - Matteu de Buttafuoco - Ghjacintu Paoli - Pasquale Paoli - Rinucciu di la Rocca Dumenicu Rivarola - Sambucucciu d'Alandu - Sampieru Corsu - Vannina d'Ornanu - Vincentellu d'Istria - Zampaglinu di Bucugnà