Vai al contenuto

26 d'aprile

À prupositu di Wikipedia
Aprile
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30

U 26 d'aprile hè u 116u ghjornu di l'annu (u 117u sì hè bisestile) in u calendariu gregurianu. Restanu 249 ghjorni à a fine di l'annu.

Avenimenti[mudificà | edità a fonte]

In Corsica[mudificà | edità a fonte]

Nascite[mudificà | edità a fonte]

Morti[mudificà | edità a fonte]

Celebrazioni[mudificà | edità a fonte]

Santi[mudificà | edità a fonte]

A Beata Alda.

Aldabrandesca, chjamata Alda, hè nata in Siena in u 1249, à l'epica gluriosa di a piccula republica, oghje semplice cità toscana chì si ricorda, ogni annu, u tempu di e libertà cumunali cù e famose corse di cavalli in piena cità, "Il Paglio", u 2 lugliu, in l'onore di Santa Maria di Provenzano è, u 16 agostu, in l'onore di Maria Assunta.

Alda hè stata maritata giovana à Bindo Bellanti, un omu bravu è devotu chì, cum'è ella, facia parte di a nubiltà sienese.

Veduva à 30 anni, Alda entre in una cunfraterna di donne, u Terzu Ordine di a Cungregazione di i Berettini di a Penitenza, detta Cungregazione di l'Umiliati. Si ritira qualchì annu in campagna è po volta in cità è entre à l'uspidale duv'ella cura i malati sinu à a so morte, à l'età di 60 ani, u 26 aprile 1309.

A so salma si trova in chjesa di San Tumasgiu, in Siena.[1]

Ligami esterni[mudificà | edità a fonte]