Battaglia di Ponte Novu

À prupositu di Wikipedia
Andà à: Navigazione, Ricerca
Ponte Novu, u ponte genuvese locu di a battaglia

Dopu à a disfatta à a Battaglia di U Borgu, a Francia utilizò a coruzzione, affinchè di sottumette i Naziunali. Lavighju XV hà spesu assai soldi pà staccà parechji capumachji di a causa naziunale malgradu e tentative d'assassiniu contra Paoli. Ma fù in lu duminiu militariu chì i più importanti scambiamenti funu operati. U corpu espedizziunariu francese disponìa d'un nuvellu cumandante, u comtu di Vaux, è d'un efettivu di 22 000 suladati cù u sustegnu d'una artigliera grossa. I francesi anu fattu a scelta di passà in forza sopra u Golu in Ponte Novu, è di cullà in Corti pà strughje u guvernu corsu. L'armata naziunale, pà contu soiu, dispunìa d' appena di più 20 000 suldati ma quasgi micca d'artigliera. Ghjè dunque in u dumaniu lugìsticu è di u mudellu di guerra chì si vole utilizà.

Dopu à avè messu in piazza e trupe d'Arcambal à a so dirita è quella di Marbeuf di l'altra parte (1 à 4 di maghju), di Vaux lampa 15 000 suladati a mezzu è, cù una serìa d'uperazione fatte u 5 di Maghju, piglianu Muratu è San Niculaiu strughjendu e difese di u Nebbiu. Marbeuf ripiglia U Borgu è francava u Golu. U 6 di Maghju i Corsi perdenu Custera. U lindumane, San Petru è Lentu passanu à a putenza francese è di Vaux stala u sò campu in quell'ultimu paese. Pà contu Soiu, l'armata naziunale dispone 2000 suladati, drent'à chene ceranu mercenarii Prussiani è Svizzeri, in Ponte Novu, sottu a direzzione di Gentili, affinchè di taglià a strada à i francesi. Mà i Corsi vulìanu ripiglà u vantaghju. Pasquale Paoli scuntava caccià i nemichi di Lentu attachendu u paese cù 3 direzzione sfarente cù una fruntale è duie da i canti. L'8 di Maghju, Petru Colle dirighje l'attaca principale di i Corsi versu Tenda è Lentu, ghjunghjendu à scuzzulà seriu l'armata reale. Ma una cuntrattacca francese oblicava i Naziunali à rinculà versu Ponte Novu, induva, cù a cunfuzione, si facenu tirà à dossu pà i Prussiani chi divìanu difende u ponte.

Galleria[mudificà | edità a fonte]

Bibliugrafia[mudificà | edità a fonte]

  • Dalisu Paoli - Roccu Multedo, Pontinovu : Campagna di u Comte de Vaux, Cismonte è Pumonti Edizione, Nucariu, 1988.