Vai al contenuto

Ufridi neru

À prupositu di Wikipedia
L'ufridi neru
L'ufridi neru
Classificazioni scentifica
Regnu Plantae
Divisioni Magnoliophyta
Classa Liliopsida
Ordini Asparagaless
Famiglia Orchidaceae
Genaru Ophrys
Nomu binuminali
Ophrys incubacea
Linnaeus, 1753
L'ufridi neru


L' Ufridi neru (o Ofride neru) (Ophrys incubacea) hè un fiori chì faci parti di a famiglia di l'orchidaceae. L' Ufridi neru fiurisci d'aprili o di maghju. Hè prisenti in i paesi di l'area euru-mediterrania, è u so ariali si stendi da u Portugallu sin'à l'Albania. Hè prisenti in Corsica, in Sicilia è in Sardegna. L'ufridi neru si trova in i prata, in arba, sin'à 1000 metri. 'Ssu fiori hè cunsidaratu com'è raru à u liveddu europeu.

L'ufridi neru hè altu 20-50 cm. U picciolu hè drittu. U culori di i sepali hè verdi chjaru. U fiori si cumponi di trè sepali, di petali è di un labeddu. I sepali sò verdi è i petali sò verdi-giaddicci o ancu bruni. U labeddu hè brunu scuru. Hè abbastanza largu, viddutosu o ancu pilosu. U labeddu hà ancu una tacca carattaristica grisgiu-turchiniccia, chì hà a forma di un'acca.

Biolugia[mudificà | edità a fonte]

L'ufridi neru hè una pianta vivaci chì fiurisci di branu. A so riproduzioni hè par u più assicurata da l'insetti inamacatori, in particulari l'abbi sulitarii. I fiora di l'ufridi neru emettenu i feromoni chì imitani quiddi di i femini d'abbi, attirendu cusì i masci chì provani à accuppià si incun eddi. Eppuri, à u mumentu di 'ssu tentativu, l'insetti s'incaricheghjani invuluntariamenti di l'amacu di l'orchidea, assicurendu cusì a so impullinazioni.

Ripartizioni[mudificà | edità a fonte]

L' Ufridi neru hè prisenti in i paesi di l'areali euru-mediterrania, è u so righjonu si stendi da u Portugallu sin'à l'Albania. Hè prisenti in Corsica, in Sicilia è in Sardegna. L'ufridi neru si trova in i prata, in arba, sin'à 1000 metri. 'Ssu fiori hè cunsidaratu com'è raru à u liveddu europeu.

In Corsica[mudificà | edità a fonte]

L'ufridi neru hè prisenti in Corsica. [1] Hè un fiori cumunu da u liveddu di u mari insin'à 1000 metri. Si trova à spessu in i prata o in a machja. Fiurisci d'aprili. Accadi di i volti ch'eddu ci fussi una culonia impurtanta d'ufridi neri.

Tassonumia[mudificà | edità a fonte]

L'ufridi neru hè statu discrittu per a prima volta da u botanistu francese Jean-Baptiste de Lamarck in u 1799. Appartene à u generu Ophrys, chì ragruppa numarosi spezii d'orchidei tarranei. Parechji sinonimi di Ophrys incubacea sò:

Cunsirvazioni[mudificà | edità a fonte]

L'ufridi neru hè cunsidaratu cum'è una spezia vulnerabili par causa di a distruzzioni di u so ambienti naturali. L'attività umani, tali l'urbanisazioni, l'agricultura intensiva è u sviluppu turisticu, anu caghjunatu una calata significativa di i so pupulazioni. I misuri di cunsirvazioni sò necessarii par pruteghja 'ssa spezia, in particulari a prisirvazioni di i so ambienti naturali è a sensibilisazioni di u publicu à a so impurtanza eculogica.

Com'è tutti l'urchidei, l'ufridi neru hè prutettu da a cunvinzioni internaziunali di Washington (CITES) chì intardisci u cummerciu di i spezii di fauna è di flora minacciati di sparizioni.

Rifarenzi[mudificà | edità a fonte]

  • Gamisans, J. & Jeanmonod, J. (1993) Catalogu di i pianti vascularii di Corsica - Catalogue des plantes vasculaires de la Corse, Consirvatoriu è giardinu botanicu di a cità di Geneva
  • Jeanmonod D. & Gamisans J. (2013) Flora Corsica (2 ed), Edisud.

Note[mudificà | edità a fonte]

  1. Jeanmonod & Gamisans (2013).

Altri prugetti[mudificà | edità a fonte]