Custera

À prupositu di Wikipedia
Jump to navigation Jump to search
Vista di i paesi di A Vulpaghjola è di Scolca.

A Custera hè una regione minore di Corsica occupendu a sponda sinistra di a bassa valle di u Golu.[1] Custituisce l'estremità sudu-occidentale di a Bagnaghja (rigione di Bastia). U so capilocu storicu hè Lentu.

Geugrafia[mudificà | edità a fonte]

Vista di a bassa valle di u Golu versu l'insù dapoi u circondu di A Vulpaghjola.

A Custera designa i territorii situati annantu à a sponda sinistra di u fiume Golu in unu ambiente aridu è ertu (d'induve u nome di "custera") delimitatu à punente è à u nordu da una longa cresta chì cumprende successivamente u Quercitellu, a foce di Bigornu, a Cima à u Spazzolu, è a Cima di i Tafoni è accinta à livante da a foce di Campu chì a spicca da Lucciana è da a rigione di Bastia. Si tratta di u territoriu di a pieve di Bigornu originale. A Custera face fronte à u Rustinu è à u Casacconi chì sò appullati da l'altru latu di u Golu.

Regione minore assai panuramica, a Custera hè situata di punta à u massicciu di u San Petrone è abbraccia in locu in locu l'estremità sudu-orientale di u massicciu di u Monte Cintu (u Capu Biancu è e Penne Rosse) è l'inseme di u massicciu di u Monte Rutondu.

Vista annantu à Lentu in a cullata di a foce di Bigornu.

A regione attuale di a Custera cumprende dunque e seguente cumune :

Note[mudificà | edità a fonte]

  1. 'Ss'articulu pruvene in parte da l'articulu currispundente di a wikipedia in francese.

Vede dinù[mudificà | edità a fonte]