Vai al contenuto

Tetrax tetrax

À prupositu di Wikipedia
Tetrax tetrax
Tetrax tetrax
Classifica scentifica
Regnu Animalia
Imbrancamentu Chordata
Classa Aves
Ordine Otidiformes
Famiglia Otididae
Generu Tetrax
Nome binuminale
Tetrax tetrax
Carl Linnaeus, 1758Carl Linnaeus, 1758

Tetrax tetrax hè una spezia di acellu chì face parte di a famiglia di l'Otididae.

Descrizzione[mudificà | edità a fonte]

Tetrax tetrax hè una spezia d'acelli appartinendu à a famiglia di l'Otididae. Hè a sola spezia di u generu Tetrax. Hè un acellu robustu è chjattu, misurendu à l'incirca 40 à 45 cm di longu è pisendu trà 700 è 950 g. U so piumaghju hè per u più grisgiu cinnerinu, incù e machje bianche annantu à l'addome è i fianchi. A testa è u collu sò bruni, è u bizzicu hè giallu. E zampe sò longhe è forte, adatte à a marchja o à a corsa.

Ripartizione[mudificà | edità a fonte]

Tetrax tetrax hè una spezia paleartica. A so area di ripartizione si stende da a Spagna è a Francia sinu à a Siberia occidentale è u Pacchistanu. Hè prisente in una grande varietà d'ambienti, in particulare e steppe, e pratuline è e culture.

Tetrax tetrax hè prisente in Corsica.[1]

Biolugia[mudificà | edità a fonte]

Tetrax tetrax hè un acellu diurnu è terraneu. Hè attiva à u pisà è à u chjinà di u sole, è passa a maiò parte di a ghjurnata à ripusà si in lochi piatti. Si ciba d'insetti, di granelli è di vegetali.

A riproduzione hà locu da marzu à maghju. I masci stabiliscenu territorii è attiranu e femine cù un cantu caratteristicu. I nidi sò custruiti in pianu in una depressione piatta da l'erba o a buscaglia. A femina dipone di regula dui o trè ovi, ch'ella cova mentre circa 28 ghjorni.

Tassonumia[mudificà | edità a fonte]

Tetrax tetrax hè stata discritta per a prima volta da Carl von Linné in u 1758.

Altri sinonimi di Tetrax tetrax sò: Otis tetrax, Tetrax arenaria, Tetrax dama, Tetrax leucogaster.

Cunsirvazione[mudificà | edità a fonte]

Tetrax tetrax hè classificata cum'è spezia vulnerabile da l'UICN. A so pupulazione hè in calata per causa di a perdita di u so ambiente, di a caccia è di a cumpetizione incù altre spezie. Numerose misure di cunsirvazione sò messe in ballu per pruteghje 'ssa spezia, in particulare a criazione di riserve naturale è a sensibilisazione di u publicu.

Riferimenti[mudificà | edità a fonte]

  • J.-C. Thibault & G. Bonaccorsi, The birds of Corsica, British Ornithologists’ Union, Check-list n°17, 1999
  • J.-C. Thibault, Connaître les oiseaux de Corse - Acelli di Corsica, Ed. Albiana, 2006

Note[mudificà | edità a fonte]

  1. Thibault & Bonaccorsi (1999), Thibault (2006).

Altri prugetti[mudificà | edità a fonte]