Vai al contenuto

Salvia pratensis

À prupositu di Wikipedia
Salvia pratensis
Salvia pratensis
Classifica scentifica
Regnu Plantae
Divisioni Tracheophyta
Sottudivisioni Spermatophytes
Ordini Lamiales
Famiglia Lamiaceae
Genaru Salvia
Nomu binuminali
Salvia pratensis
Carl Linnaeus, 1753

Salvia pratensis hè una spezia di pianta chì faci parti di a famiglia di i Lamiaceae.

Discrizzioni[mudificà | edità a fonte]

Salvia pratensis hè una pianta arbacea vivaci appartinendu à a famiglia di i Lamiaceae. Si caratterizeghja da piccioli ritti aghjunghjendu di regula un'altezza da 30 à 60 centimi. I so fogli sò upposti, uvali è appena dintati annantu à i bordi. I fiora di a salvia di i prata sò di culori turchinu o viulinu è ragruppati in spighi densi in cima à i piccioli. Sgaghjani un prufumu aggradevuli è attirani numarosi insetti inamacatori.

Ripartizioni[mudificà | edità a fonte]

Salvia pratensis hè urighjinaria d'Auropa è d'Asia uccidentali. Hè largamenti sparta in i pratulini, i pasciali è l'arici di furesti di i righjoni timparati. Omu a trova ancu in certi righjoni d'America subrana ind'edda hè stata intradutta. 'Ssa pianta prifirisci i terri beddi assiccati è assuliati, ma pò ancu crescia in cundizioni più adumbrati.

Salvia pratensis hè prisenti in Corsica.[1]

Biulugia[mudificà | edità a fonte]

Salvia pratensis hè una pianta vivaci chì si prupaga par u più par via di i so graneddi. Fiurisci da maghju à lugliu, pruducendu numarosi fiora chì attirani l'abbi, i sbarabattuli è altri insetti inamacatori. I graneddi sò dopu dissiminati da u ventu o traspurtati da l'animali. Salvia pratensis hè ancu capaci à diffonda si par via di rizomi, furmendu cusì culonii densi.

Tassunumia[mudificà | edità a fonte]

Salvia pratensis apparteni à u genaru Salvia, chì ragruppa numarosi spezii di pianti arumatichi. U so nomu scentificu cumplettu hè Salvia pratensis. Frà i sinonimi di 'ssa spezia, a parsona trova Salvia nemorosa è Salvia sylvestris.

Cunsirvazioni[mudificà | edità a fonte]

Salvia pratensis hè una pianta rilativamenti cumuna è ùn hè micca cunsidarata com'è essendu in priculu d'estinzioni. Eppuri, a distruzzioni di u so ambienti naturali, in particulari par via di l'urbanisazioni è di l'agricultura intinsiva, pò custituiscia una minaccia pà a so sopravvivenza. Hè dunqua impurtanti di prisirvà i pratulini è i zoni naturali induva 'ssa pianta cresci cù u fini di garantiscia a so cunsirvazioni à longu andà.

Rifarimenti[mudificà | edità a fonte]

  • Jeanmonod D. & Gamisans J. (2013) Flora Corsica (2 ed), Edisud.

Noti[mudificà | edità a fonte]

  1. Jeanmonod & Gamisans (2013).

Altri prugetti[mudificà | edità a fonte]