Vai al contenuto

Ranunculus sceleratus

À prupositu di Wikipedia
Ranunculus sceleratus
Ranunculus sceleratus
Classifica scentifica
Regnu Plantae
Classa Polypodiopsida
Divisioni Tracheophyta
Sottudivisioni Spermatophytes
Ordini Ranunculales
Famiglia Ranunculaceae
Genaru Ranunculus
Nomu binuminali
Ranunculus sceleratus
Carl Linnaeus, 1753

Ranunculus sceleratus hè una spezia di pianta chì faci parti di a famiglia di i Ranunculaceae.

Discrizzioni[mudificà | edità a fonte]

Ranunculus sceleratus hè una pianta arbacea annuali appartinendu à a famiglia di i Ranunculaceae. Si distingui da a so taglia abbastanza chjuca, aghjunghjendu di regula trà 10 è 50 centimi d'altura. I so piccioli sò cavi è ramificati, incù fogli alterni è prufundamenti frastagliati. I fiora di 'ssa spezia sò di culori giaddu vivu, incù cinqui pitali à forma di cuppa è numarosi stamini.

Ripartizioni[mudificà | edità a fonte]

Ranunculus sceleratus hè urighjinariu d'Auropa, ma s'hè spartu in numarosi righjoni di u mondu. Omu u trova par u più in i zoni umiti, tali i paduli, i fiumiceddi è i bordi di i stagni. Pò ancu culunizà i terri agriculi, i giardini è i zoni disturbati.

Ranunculus sceleratus hè prisenti in Corsica.[1]

Biulugia[mudificà | edità a fonte]

Ranunculus sceleratus hè una pianta acquatica o meza acquatica chì cresci in cundizioni umiti. Si ripraduci par u più par via di graneddi, chì sò spargugliati da u ventu è l'acqua. 'Ssa spezia hà una crescita rapita è pò furmà culonii densi, ciò chì pò caghjunà una cumpetizioni incù altri pianti indigeni. Hè ancu capaci à prupagà si in frammintazioni di i so piccioli, ciò chì accenna a so dispersioni.

Tassunumia[mudificà | edità a fonte]

Ranunculus sceleratus hè u nomu scentificu accittatu pà 'ssa spezia, ma hè ancu cunnisciuta sottu à altri noma. Frà i sinonimi currintamenti apradati, si trova Ranunculus flammula var. sceleratus è Ranunculus flammula subsp. sceleratus.

Cunsirvazioni[mudificà | edità a fonte]

Ranunculus sceleratus hè cunsidarata com'è una spezia invadenti in numarosi righjoni ind'edda hè stata intradutta. U so putenziali di crescita rapita è a so capacità à furmà culonii densi poni caghjunà una cuncurrenza incù i spezii indigeni, ciò chì pò avè un impattu negativu annantu à a biudiversità lucali. Par via di cunsiquenza, i misuri di gistioni sò à spessu missi in campu pà cuntrullà a so prupagazioni è minimizà u so impattu annantu à l'ecusistemi naturali.

Rifarimenti[mudificà | edità a fonte]

  • Jeanmonod D. & Gamisans J. (2013) Flora Corsica (2 ed), Edisud.

Noti[mudificà | edità a fonte]

  1. Jeanmonod & Gamisans (2013).

Altri prugetti[mudificà | edità a fonte]