Vai al contenuto

Oenanthe lachenalii

À prupositu di Wikipedia
Oenanthe lachenalii
Oenanthe lachenalii
Classifica scentifica
Regnu Plantae
Divisione Tracheophyta
Sottudivisione Spermatophytes
Ordine Apiales
Famiglia Apiaceae
Generu Oenanthe
Nome binuminale
Oenanthe lachenalii
Carl Linnaeus, 1753

Oenanthe lachenalii hè una spezia di pianta chì face parte di a famiglia di l'Apiaceae.

Descrizzione[mudificà | edità a fonte]

Oenanthe lachenalii hè una spezia di pianta erbacea vivace appartinendu à a famiglia di l'Apiaceae. Si caratterizeghja da i piccioli ritti, pudendu aghjunghje un'altezza da 30 à 60 centimi. E so casce sò pennate, incù fogliole dentate è di culore verde scuru. I fiori, di piccula taglia, sò ragruppati in cuccule cumposte è prisentanu un culore biancu. I frutti sò achenii lungarini, di culore brunu chjaru.

Ripartizione[mudificà | edità a fonte]

'Ssa pianta hè originaria d'Europa, induv'ella hè prisente in parechji paesi tali a Francia, a Spagna, l'Italia è a Svizzera. Omu a trova ancu in certe rigione d'Africa suprana è Mediu Oriente. Priferisce l'ambienti umiti, tali e sponde di e vadine, i paduli è e pratuline inundevule.

Oenanthe lachenalii hè prisente in Corsica.[1]

Biolugia[mudificà | edità a fonte]

Oenanthe lachenalii hè una pianta vivace chì fiurisce da maghju à lugliu. Si riproduce per u più per via di granelli, chì sò spergugliati da u ventu o da l'acqua. 'Ssa spezia hè adattata à i mezi umiti è tullereghja bè l'inundazione timpuranee. Ghjoca un rollu impurtante in l'ecusistema furniscendu u cibu è un ambiente per numerosi insetti è acelli.

Tassonumia[mudificà | edità a fonte]

Oenanthe lachenalii hè u nome scentificu accittatu per 'ssa spezia. Hè ancu cunnisciuta sottu à i sinonimi seguenti : Oenanthe pimpinelloides, Oenanthe pimpinellifolia è Oenanthe pimpinellifolia subsp. lachenalii.

Cunsirvazione[mudificà | edità a fonte]

Benchì Oenanthe lachenalii ùn sia micca cunsiderata cum'è una spezia minacciata, certe pupulazione lucale ponu esse affittate da a distruzzione di u so ambiente naturale duvuta à l'urbanisazione è à l'agricultura intensiva. Hè dunque impurtante di prisirvà e zone umite induve 'ssa pianta si trova cù u fine di garantisce a so sopravvivenza à longu andà. E misure di cunsirvazione, tale a criazione di riserve naturale è a sensibilisazione di u publicu, sò necessarie per pruteghje 'ssa spezia è mantene a biodiversità di l'ecusistemi induv'ella si sviloppa.

Riferimenti[mudificà | edità a fonte]

  • Jeanmonod D. & Gamisans J. (2013) Flora Corsica (2 ed), Edisud.

Note[mudificà | edità a fonte]

  1. Jeanmonod & Gamisans (2013).

Altri prugetti[mudificà | edità a fonte]