Nepita

À prupositu di Wikipedia
Jump to navigation Jump to search
A nepita
Calamintha nepeta2.jpg
Calamintha nepeta nepeta
Classificazione scentifica
Regnu Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classa Magnoliopsida
Ordine Lamiales
Famiglia Lamiaceae
Generu Calamintha
Nome binuminale
Calamintha nepeta nepeta
Aiton, 1753
A nepita

A nepita (Calamintha nepeta nepeta) hè un tipu di fiore chì face parte di a famiglia di e Lamiaceae.[1]

Descrizzione[mudificà | edità a fonte]

A nepita hè alta circa 30 à 40 cm. Fiurisce da ghjugnu à sittembri. I fiori sò turchini chjari è assai profumati.

Etnolugia[mudificà | edità a fonte]

A nepita hè profumata è hè stata da sempre imprudata in a gastronumia corsa, per mette in e salse o in i tiani, in a suppa d'erbette, ma dinò in a carne, i pesci o i ligumi. A dici Paulu Simonpoli chì "Si manghjava ancu per spuntinu, cù oliu, annant'à un pezzu di pane.".[2]

Ci conta Simonpoli chì "U Ghjovi Santu si ne mettia ind'e frittate è e bastelle cù menta è puleghju (Niolu)".[3]

Citazione[mudificà | edità a fonte]

Accade chì a nepita fussi citata in a literatura è a cultura corsa. Per indettu in sti pruverbii corsi:

  • Trà nepita è puleghju, unu hè male è l’altru peghju.
  • O nepita chì stai cusì imbuffata, hai le sette virtù è ùn sì circata.

è in A Funtana d'Altea di Ghjacumu Thiers:

  • È Altea chì aspetta. A machja puzza. Mintrastu è nepita. Eramu trè, eo, ellu è Niculaiu. A pena in capu di a voce chì mughja. L'ombra hè fresca.

Note[mudificà | edità a fonte]

  1. 'Ss'articulu pruvene in parte da l'articulu currispundente di a wikipedia in inglese.
  2. Simonpoli (1982, p. 154).
  3. Simonpoli (1982, p. 154).

Riferimenti[mudificà | edità a fonte]

Ligami[mudificà | edità a fonte]

Da vede dinù[mudificà | edità a fonte]