Vai al contenuto

Muchju biancu

À prupositu di Wikipedia
U muchju biancu
Cistus monspeliensis
Classificazione scentifica
Regnu Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classa Magnoliopsida
Ordine Violales
Famiglia Cistaceae
Generu Cistus
Nome binuminale
Cistus monspeliensis
Linnaeus, 1753

U Muchju biancu (Cistus monspeliensis) hè una spezia di pianta chì face parte di a famiglia di e Cistaceae.

Descrizzione[mudificà | edità a fonte]

Cistus monspeliensis hè una pianta vivace appartinendu à a famiglia di e Cistaceae. Si caratterizeghja da casce persistente, dure è verde scuru, chì sò cuperte à peli ghjandulosi. I fiori di 'ssa spezia sò maiori, sulitarii è di culore rusulatu pallidu à biancu. Pussedenu cinque petali è numerose stamine. U fruttu hè una capsula cuntinendu numerose granelli.

Ripartizione[mudificà | edità a fonte]

U muchju biancu hè originariu di u bacinu mediterraniu. Omu u trova per u più in e rigione custiere da u sudu di l'Europa, di l'Africa Nordu è di u Mediu Oriente. 'Ssa pianta cresce in ambienti varii tali a machja, e dune di rena è e scugliere.

In Corsica[mudificà | edità a fonte]

U muchju biancu hè mori cumunu in Corsica.[1] Hè tipicu dinù di a machja corsa. Accade chì u muchju biancu fussi mintuvatu in a toponimia corsa. Per esempiu: Muchju Biancu, a Punta di Muchju Biancu.

Biolugia[mudificà | edità a fonte]

Cistus monspeliensis hè una pianta adatta à i climi mediterranii, caratterizati da istati caldi è asciutti. Hè capace à resiste à i periodi prulungati di sicchina grazia à e so foglie dure chì riducenu a perdita d'acqua in evapurazione. 'Ssa spezia si riproduce per u più per via di granelli, chì sò spergugliati da u ventu. I fiori attiranu l'insetti inamacatori tali l'ape è e farfalle.

Tassonumia[mudificà | edità a fonte]

Cistus monspeliensis hè u nome scentificu accittatu per 'ssa spezia. Esiste eppuru sinonimi chì sò stati imprudati in u passatu per designà 'ssa pianta, tali Cistus villosus è Cistus incanus. 'Ssi nomi sò avà cunsiderati cum'è obsoleti è ùn sò più usati officialmente.

Cunsirvazione[mudificà | edità a fonte]

Cistus monspeliensis hè una pianta relativamente cumuna in a so area di ripartizione naturale. Eppuru, certe pupulazione ponu esse minacciate per causa di a distruzzione di u so ambiente da l'urbanisazione, l'agricultura intensiva è u turismu. Hè dunque impurtante di pruteghje e zone induve 'ssa pianta cresce cù u fine di prisirvà a so diversità genetica è u so rollu eculogicu. Misure di cunsirvazione tale a criazione di riserve naturale è a sensibilisazione di u publicu à l'impurtanza di 'ssa spezia sò necessarie per assicurà a so sopravvivenza à longu andà.

Da vede dinù[mudificà | edità a fonte]

Referenze[mudificà | edità a fonte]

Note[mudificà | edità a fonte]

  1. Jeanmonod & Gamisans (2013).

Altri prugetti[mudificà | edità a fonte]