Vai al contenuto

Lullula arborea

À prupositu di Wikipedia
A luduletta
Lullula arborea
Classifica scentifica
Regnu Animalia
Imbrancamentu Chordata
Classa Aves
Ordine Passeriformes
Famiglia Alaudidae
Generu Lullula
Nome binuminale
Lullula arborea
Carl Linnaeus, 1758

A luduletta (Lullula arborea) hè una spezia di acellu chì face parte di a famiglia di l'Alaudidae.

Descrizzione[mudificà | edità a fonte]

A luduletta hè una spezia d'acellu appartinendu à a famiglia di l'Alaudidae. Hè un picculu passeru misurendu circa 15 centimi di lunghezza. U so piumaghju hè per u più brunu incù machje nere annantu à u corpu è strisce nere annantu à l'ale. A luduletta pussede dinù una cresta in capu, chì pò esse addirizzata quand'ella hè azzizzata o in periodu di parata nuzziale.

Ripartizione[mudificà | edità a fonte]

A luduletta hè prisente in parte assai di l'Europa, da u punente di a Russia à u punente di a Francia è di a Scandinavia à l'Italia. Omu u trova dinù in certi rigione d'Asia cintrale. Stu acellu priferisce l'ambienti aperti tali e pratuline, i scarsali è e chjarine, induv'ellu pò truvà un'abbundanza d'insetti chì ne si ciba.

A luduletta hè prisente in Corsica.[1]

Biolugia[mudificà | edità a fonte]

A luduletta hè un acellu migratore, chì passa l'inguernu in u sudu di l'Europa è migra ver'di u nordu per riproduce si di veranu. Hè cunnisciutu per u so cantu meludiosu, chì hè à spessu intesu mentre u periodu di riproduzione. I masci effittueghjanu dinù buli nuzziali spittaculari per attirà e femine.

Stu acellu si ciba per u più d'insetti, tali i culeotteri, e grillachje è e farfalle. Si nutrisce spizzichendu a terra in cerca di prede. A luduletta custruisce u so nidu in pianu, di regula nascostu in erba o sottu à un machjone. A femina dipone di media 4 à 6 ovi, ch'ella cova mentre circa duie simane.

Tassonumia[mudificà | edità a fonte]

A luduletta appartene à a famiglia di l'Alaudidae. U so nome scentificu hè Lullula arborea.

Cunsirvazione[mudificà | edità a fonte]

A luduletta hè cunsiderata cum'è una spezia di preoccupazione minore sient'è l'Unione internaziunale per a cunsirvazione di a natura (UICN). Benchì a so pupulazione vene à dì stabile, certe minacce pesanu annantu à 'ssa spezia, in particulare a distruzzione di u so ambiente naturale duvuta à l'agricultura intensiva è à l'urbanisazione. A cunsirvazione di e pratuline è i scarsali hè dunque essenziale per assicurà a sopravvivenza di 'ssa spezia. E misure di prutezzione è di gistione di l'ambienti sò messe in ballu in certi paesi per prisirvà a luduletta è favurisce a so riproduzione.

Riferimenti[mudificà | edità a fonte]

  • J.-C. Thibault & G. Bonaccorsi, The birds of Corsica, British Ornithologists’ Union, Check-list n°17, 1999
  • J.-C. Thibault, Connaître les oiseaux de Corse - Acelli di Corsica, Ed. Albiana, 2006

Note[mudificà | edità a fonte]

  1. Thibault & Bonaccorsi (1999), Thibault (2006).

Altri prugetti[mudificà | edità a fonte]