Vai al contenuto

Caprifogliu

À prupositu di Wikipedia
U caprifogliu
Lonicera etrusca
Classifica scentifica
Regnu Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classa Magnoliopsida
Ordine Dipsacales
Famiglia Caprifoliaceae
Generu Lonicera
Nome binuminale
Lonicera etrusca
Aiton, 1753
A pecita

U caprifogliu (Lonicera etrusca) hè una pianta chì face parte di a famiglia di e Caprifoliaceae.[1]

Descrizzione[mudificà | edità a fonte]

Si tratta di una pianta arrampicante, perenna è scasciante chì pò aghjunghje una lunghezza di 6 metri. Hè cuttighjata di casce ovale di parechji centimi di longu è porta dense spighe di fiori incù i paghji di casce saldate à u basamentu. Ogni fiore pussede una curolla tubulare lungarina chì pò aghjunghje 5 centimi di longu, divisa in parte in dui labbri. U fiore hè giallu chjaru o rusulatu à ancu appena russicciu. E stamine è u stile varcanu a bocca di u fiore. U fruttu hè un bagu attundatu è bellu rossu.

Paulu Simonpoli mintuveghja u caprifogliu[2]: "Pianta assai prufumata chi face fiuretti allungati cum'è campanili. Si trova longu à e strade. Ghjè una di e prime piante à nasce à u principiu di marzu. E capre ne manghjanu assai."

Ripartizione[mudificà | edità a fonte]

U caprifogliu d'Etruria hè originariu di a rigione mediterrania, in particulare di l'Italia, di a Francia, di a Spagna è di a Grecia. Omu u trova ancu in certe rigione d'Africa suprana. 'Ssa pianta priferisce l'ambienti assuliati è e terre belli assiccati, tali l'arici di fureste, e pratuline è e culline.

Lonicera etrusca hè prisente in Corsica.[3]

Biolugia[mudificà | edità a fonte]

U caprifogliu d'Etruria hè una pianta vivace chì si sparghje per u più per via di i so granelli, ma pò ancu riproduce si per via di calature. Fiurisce di regula di veranu è d'istate, attirendu l'insetti inamacatori tali l'ape è e farfalle. I frutti di 'ssa pianta sò baghje di culore rossu vivu, chì sò cunsumati da l'acelli è spergugliati in l'ambiente.

Tassonumia[mudificà | edità a fonte]

U nome scentificu Lonicera etrusca hè stata datu à 'ssa spezia da u botanistu talianu Giovanni Antonio Scopoli in u 1772. Hè ancu cunnisciuta sottu à i sinonimi Lonicera caprifolium è Lonicera etrusca var. caprifolium. U generu Lonicera ragruppa numerose spezie di caprifogli, chì si distinguenu da e so caratteristiche morfulogiche è a so ripartizione geugrafica.

Cunsirvazione[mudificà | edità a fonte]

U caprifogliu d'Etruria hè cunsideratu cum'è una spezia di preoccupazione minore in termini di cunsirvazione. Bench'ellu possi esse minacciatu lucalmente per causa di a distruzzione di u so ambiente naturale, hè largamente spartu in a so zona di ripartizione. Eppuru, hè impurtante di prisirvà l'ambienti naturali induve 'ssa pianta cresce, cù u fine di mantene a so diversità genetica è di prisirvà l'ecusistemi in i quali ghjoca un rollu impurtante.

Tussicità[mudificà | edità a fonte]

I baghi di u caprifogliu sò vilenosi.

Lessicu[mudificà | edità a fonte]

U caprifogliu hè ancu chjamatu u liaboscu, a matreselva, u soprafrasca.

Note[mudificà | edità a fonte]

  1. 'Ss'articulu pruvene in parte da l'articulu currispundente di a wikipedia in inglese.
  2. Simonpoli, p. 136.
  3. Jeanmonod & Gamisans (2013).

Bibliugrafia[mudificà | edità a fonte]

Altri prugetti[mudificà | edità a fonte]