Temperature di culore

À prupositu di Wikipedia
Jump to navigation Jump to search

A temperatura di u culore carattirizza una fonte di luce per paragunà cù un materiale ideale chì emette luce solu per l'effettu di u calore.

Indica in kelvins (unità di u Sistema Internaziunale chì u simbulu hè K) o in mired - chjamatu ancu megakelvin inversu - a temperatura di u corpu neru chì l'apparenza visuale seria più vicinu à a fonte di luce (CIE, Dic. Phys. ).

In l'illuminazione, una valutazione colorimetrica permette di paragunà a cromaticità di a fonte cù quella di un corpu neru.

In l'astronomia è a termometria, a misurazione di a radianza nantu à duie bande di u spettru permette di determinà a temperatura di a surgente s'ellu si forma l'ipotesi chì si differe pocu di u corpu neru.


Temperature di culore è temperatura efficace


Per dà a temperatura di u culore di una fonte di luce hè di paragunà a so cromaticità à quella di u corpu neru, un mudellu matematicu chì descrive una superficia ideale chì assorbe tutte e radiazioni, è ùn emette solu per effettu termale. A temperatura di u culore di una luminaria varieghja da circa 1.800 K per una candela à circa 10.000 K per un arcu elettricu; A luce diretta di u sole hà una temperatura di culore di circa 5500 K.

A temperatura di u culore di una surgente hà solu una relazione cù a temperatura efficace di l'elementu luminosu s'ellu pruduce luce per incandescenza: fiamme, lampa incandescente, lampa d'arcu è u sole. Per i surghjenti luminiscenti lampi di scaricamentu, lampi LED etc, a temperatura hè significativamente più bassa di a temperatura di u culore: u so spettru di emissioni, più cuncintratu in i regioni di luce visibile, difiere considerablemente da quellu di u corpu noir.