Monti Rinosu

À prupositu di Wikipedia
(Reindirizzamentu da Monte Renosu)
Jump to navigation Jump to search

U Monti Rinosu (o Monte Renosu) hè un monte di Corsica. A so altitudine hè 2 352 metri. Hè u culmine di un massicciu frà a Bocca di Vizzavona (1 163 m) è a Bocca di Verde (1 289 m).

In stu massicciu, ci sò parechji lavi :

U nomu "Rinosu" veni da u fattu ch'è u monti hè fattu di rena.

Da u Rinosu, si vedi u lavu di Bastani (2 092 m), u Monti d'Oru (2 389 m), u Monti Ritondu (2 622 m), u Monti Cintu (2 706 m), u Paglia Orba (2 525 m) è l'Alcudina (2 134 m).

Giugrafia[mudificà | edità a fonte]

U Rinosu da u lavu di Bastani
  • Altitudina : 2 352 metri
  • Massicciu : Renosu
  • Pusizioni geugrafica : 42° 03′ 30″ Nordu, 9° 08′ 01″ Este
  • Cumuni : Bastelica è Ghisoni
  • Rifughji vicini : rifughju di Capanneddi (1 586 m)

Catastrofa di u Rinosu[mudificà | edità a fonte]

U Rinosu da u lavu di Bastani

U 29 di dicembri di u 1962, l'avviò Boeing 307 F-BELZ, di a cumpagnia Air-Nautic chì traspurtava 22 ghjucadori masci è femini di u club di basket di Bastia (più i so 3 membri d'equipaghju) pichjò annantu à a pareta Sudu di u Monta Rinosu à 2300 metri d'altezza, sopra à Ghisò. Era un pocu più di 13 ori, i cundizioni atmusferichi essendu assà gattivi, i culonni di succorsu ùn parvensini à aghjunghja u relittu ch'è dui ghjorna più tardi, u 31 di dicembri di u 1962. Ùn ci era nisciunu sopravviventi. Tutti i corpi ùn funi micca idantificti. Una stela in mimoriu di i 25 spariti si trova in u cimiteriu di Bastia è un'antra à u stiriori di a ghjesgia di Ghisò[1]. 'Ssa sciagura feci una vittima supplemintaria, un ligiunariu di a squatra di succorsu chì feci una caduta murtali quand'eddu si cullucava annantu à u locu di l'impattu annantu à a pareta rucciosa[2].

Noti[mudificà | edità a fonte]

  1. Almanaccu Bastiacciu, dicembri di u 2005
  2. U trattu d'unioni ghjurnali di a Ligioni estara, numaru 40, uttrovi di u 2000, pagini 18 à 20

Riferimenti[mudificà | edità a fonte]

Da veda dinò[mudificà | edità a fonte]

Liami[mudificà | edità a fonte]