San'Petru di Panicala

À prupositu di Wikipedia
Andà à: Navigazione, Ricerca
L'absidi di a cappedda arruvinata di San'Petru di a Panicala

San'Petru di Panicala hè una cappedda rumanica di Corsica. Hè situata annantu à a cumuna di Furciolu. Difatti, a cappedda si trova à un kilomitru da Zigliara. Hè una cappedda di tipu rumanicu. L'absidi di a cappedda hè ferma schietta, com'è una parti di a navi attaccata à l'absidi, ma u restu hè arruvinatu.

Storia[mudificà | edità a fonte]

A cappedda hè rumanica, ma devi essa di u seculu XIII (Leandri 2003), versu a fini di l'ebbica pisana in Corsica. Difatti, à 'ss'ebbica funi custruiti parechji ghjesgi è cappeddi rumanichi, com'è Sant'Agustinu in Bigornu, San'Sarsoriu in Bastia o Santa Maria Maggiori in Bunifaziu.

Siont'è Monsignori di la Fuata, un vescu di Corsica urighjinariu d'Azilonu, San'Petru di a Panicala era a ghjesgia matrici di a Panicala, a piccula rigioni di Corsica cumposta da quattru paesi: Ampaza, Azilonu, Furciolu è Zigliara. Difatti, a cappedda si trova più o menu in una pusizioni cintrali, riguardu à i quattru paesi. A cappedda saria statu usata insin'à u seculu XVI, ma dopu saria cascata in disusu, postu chì tandu sò stati custruiti i ghjesgi paruchjali in i quattru paesi di a Panicala.

Archittitura[mudificà | edità a fonte]

U tettu fattu à teghji di granitu, è sottu, a rangata d'aneddi zuccati

A cappedda di San'Petru di Panicala hà i carattaristichi di i cappeddi rumanichi di Corsica: una navi unica, è un'absidi di forma meza cilindrica, incù i so urnamenti. Parechji elementi d'archittitura di a cappedda sò beddi intarissanti. U tettu di a cappedda par appuntu hè rimarchevuli, chì hè fattu à teghji di granitu, beddi larghi. L'absidi dinò cumporta trè balcona. Ci hè ancu una bedda rangata d'aneddi zuccati in u granitu, sottu à u tettu. Ma i più uriginali sò l'urnamenti situati tr'è u tettu è i balcona di l'absidi: ci sò i formi giomitrichi, frà i quali una croci è un rombu è i testi umani o d'animali. In a parti di a navi chì hè stata prisirvata, ferma sempri l'altari di granitu.

Prutizzioni[mudificà | edità a fonte]

A cappedda hè scritta à l'invintariu di i munimenti storichi dipoi un arristatu di u 13 uttrovi 2009.

Itinerariu[mudificà | edità a fonte]

A stretta prima di ghjunghja in a cappedda

Da Santa Maria è Sichè, si piglia u stradonu (D83) par andà in a dirizzioni di Zicavu, ma ci voli à piglià à dritta a cansa d'Ampaza (D26). À quandu ghjuntu in Ampaza, si viaghja à dritta in dirizzioni di Zigliara. Un kilomitru prima di ghjunghja in Zigliara, ci hè un cataru à manca ind'edda hè mintuvata a cappedda. Si franca 'ssu cataru è si fala dopu in una stretta. Si fala drittu è ci voli à cuddà appena par ghjunghja à a cappedda, in deci minuti.

Rifarenzi[mudificà | edità a fonte]

  • Leandri, Franck è Chabot, Laurent (2003). Monumenti di Corsica - Monuments de Corse, Edisud. Aix-en-Provence (in francesu)

Da veda dinò[mudificà | edità a fonte]