Carlu Bonaparte

À prupositu di Wikipedia
Andà à: Navigazione, Ricerca
Carlu Maria Bonaparte

Carlu Maria Bonaparte nascì in Aiacciu u 29 marzu 1746. Era u figliolu di Ghjiseppu Maria Bonaparte (31 maghju 1713 - 13 dicembre 1763) è di Anna Maria Tusilo di Bucugnà (1690 - 17 settembre 1760). U babbu, Ghjiseppu Maria Bonaparte fù elettu Anzianu (sorte di senatore di a cità) di Aiacciu in 1750 è in 1760. Carlu Maria perse u babbu à l'età di 14 anni. À 18 anni, Carlu Spusò Letizia Ramolino, chì ùn avia ch'è 14 anni. Carlu Maria Bonaparte morse in Montpellier u 24 ferraghju 1785.

Biugrafia[mudificà | edità a fonte]

Carlu Maria lasciò a Corsica pocu dopu à u so matrimoniu per fà i studii di Drittu à Pisa è à Roma. Ma Carlu abandunò Roma subitamente, u 31 aostu 1765, per raghjone chì ùn sò ancu oghje micca chjare. Carlu, quandu fù rientratu in a so patria, si scrisse in u mese di dicembre di listessu annu per suvità u corsu di Etica di l'Università di Corte, appena creata è aperta da Pasquale Paoli. Ma Carlu fece cunniscenza di Pasquale Paoli è fù impiegatu subitu subitu cum'è secretariu persunale di Pasquale Paoli, à parte da 1767.

Carlu Bonaparte

In u 1768 a Republica di Genuva offrì a Corsica à u Rè di Francia, Luigi XV, cum'è garanzia per un debitu cuntrattu dopu à l'inviu di truppe francese in Corsica per aiutà e milizie ghjenuvese in a lotta contru a rivolta di i Corsi, à parte da 1729. Dopu à u Trattatu trà a Republica di Genuva è u Rè di Francia, firmatu à Versaglia u 15 maghju, e truppe francese passonu à l'offensiva cù a vulintà di piglià pienu pussessu di l'isula. Molti corsi si sentitinu ingannati da u Trattatu è Carlu si misse in evidenza per via di un fervente discorsu contru à l'invasione francese di maghju 1768, quandu chjamò i ghjovani à ghjurà di "Vince o More".

In u mese d'uttobre dopu, Carlu participò à a battaglia vitturiosa di Borgu contr'à i francesi, è d'aprile 1769, forse ancu accumpagnatu da a so moglia, Carlu fù prisente durante à battaglia di Ponte Novu duve e milizie naziunale corse anu subitu una disfatta da parte di e forze di u Rè Luigi XV di Francia. Pocu dopu, di maghju, Carlu fece parte di una delegazione di famiglie Corse, chì incontrò u conte di Vaux in Corte per neguzià e cundizione di a disfatta. Carlu tandu si spustò in a pieve di Vicu, duve ellu pruvò di riorganizà, ma senza successu, a resistenza indipendentista.

Dopu à u 13 ghjunghju 1769, quandu l'eroie di l'indipendenza corsa, Pasquale Paoli, prese la via di l'esiliu ed i francesi finissenu a cuncquista di a Corsica, Carlu cambiò partitu è abbracciò a causa francese. U 20 settembre 1769 fù numinatu assessore di a corte reale di Aiacciu è di u so distrettu. Pocu dopu finisse puru e so studie di drittu è ottense u Dutturatu in Leghje à l'Università di Pisa trà u 27 è u 30 nuvembre 1769. A nova amministrazione francese creò un Ordine Corsu di a nubiltà, d'aprile 1770. Carlu s'era dighjà procuratu, incù uni pochi d'altri membri di a so famiglia, u titulu di "Nobile Patrizio di Toscana", avendu fattu fà ricerche araldiche da i so parenti alluntanati di San Miniato di Pisa. Fù accittatu cum'è membru di a nova nubiltà corsa u 13 settembre 1771, incù u sustegnu di u Conte di Marbeuf.

Ottense Carlu dopu parechji respunsabulità politiche è in u 1778 fù numinatu cum'è rippresentante di Corsica à a corte di u Rè Luigi XVI di Francia à Versaglia. Essendu in Parighji, hà ottinutu trè borse: una per u so figliolu maiore, Ghjiseppu, à u culleghju d'Autun ; un'antra, per Nabulione, à a scola di Brienne ; infine, una terza borsa, à a casa reale di Saint-Cyr, per a so figliola Elisa. Dopu à esse statu suspettatu di qualchì speculazione in u 1784, morse Carlu à Montpellier di ferraghju 1785, à causa di un tumore à u stomacu.

Matrimoniu è figlioli[mudificà | edità a fonte]

Si conta chì da ghjovanu ghjovanu, Carlu Maria Bonaparte saria statu prummissu à una ghjuvanetta di a famiglia Forcioli. Ma u ziu paternu, l'Arcidiacunu Lucianu Bonaparte (8 ghjinnaghju1718 - 16 ottobre 1791) u cunvinse invece di spusà Maria Letizia Ramolino chì arricava una dota di circa 7.000 lire ghjnuvesi. U matrimoniu fù celebratu u 2 ghjunghju 1764, è i spusati ebbenu 13 figlioli:

Ritratti di a famiglia di Carlu Maria Bonaparte[mudificà | edità a fonte]

Ligami[mudificà | edità a fonte]

Da vede dinù[mudificà | edità a fonte]